Timberland IT Home
Carrello

10 piccoli ma efficaci accorgimenti che puoi adottare per avere un guardaroba più ecologico

2024-04-10

10 piccoli ma efficaci accorgimenti che puoi adottare per avere un guardaroba più ecologico

eco-friendly-environment

Noi della Timberland siamo impegnati nella protezione dell'ambiente e nell'assicurare un abbigliamento sostenibile. Per questo abbiamo fissato obiettivi ambiziosi per il prossimo futuro. Perché ci rendiamo conto che, attraverso piccole modifiche apportate ogni giorno da miliardi di persone, è possibile raggiungere grandi risultati.

L'abbigliamento ecologico è un pezzo chiave di questo puzzle. Se tutte i 7,5 miliardi di persone facessero piccoli cambiamenti positivi, l'effetto complessivo sarebbe immenso. Dall'abbigliamento che scegliamo al modo attraverso cui ottenerne il massimo, ecco i nostri dieci consigli per avere un guardaroba ecologico: tutte cose che puoi iniziare a fare già da oggi.

10 consigli per un abbigliamento ecologico

1. Acquista da marchi di abbigliamento etici

Esistono tanti marchi di abbigliamento che prendono sul serio il tema delle responsabilità ambientali, quindi fai qualche ricerca sulle eco-credenziali di un'azienda prima di acquistare i suoi prodotti.

Non limitarti a prendere in considerazione quello che i produttori dicono di sé stessi, affermando tutti di essere i più ecologici. Cerca invece un marchio associandolo a un termine come "responsabilità sociale delle imprese" e verrai probabilmente indirizzato a una delle sue pagine web in cui espone la sua politica sulla questione ambientale. Ma cercando potrai trovare anche articoli e video indipendenti di attivisti che potrebbero fornire una valutazione più obiettiva. Sta a te informarti prima di scegliere.

2. Ricicla

Una volta che un capo è giunto alla fine del suo ciclo di vita, pensa a come puoi riutilizzare i materiali da cui è costituito. Potresti tagliare quel paio di jeans consumati al ginocchio e trasformarli in un paio di pantaloncini, ad esempio? Se hai delle forbici, un ago e del filo, hai tutti gli strumenti necessari per riutilizzare i tuoi vecchi vestiti. Non devono necessariamente essere trasformati in altri vestiti, ovviamente. Puoi convertirli in trapunte, cuscini o oggetti artigianali davvero unici.

3. Acquista la qualità

Uno dei maggiori problemi legati alla moda è la quantità di energia necessaria per produrre i materiali, fabbricare l'abbigliamento e trasportarlo. Più vestiti e scarpe acquisti, maggiore sarà l’impatto che generi. Acquistare articoli di moda di buona qualità ridurrà la necessità di comprare continuamente cose nuove e ciò ti consentirà di fare la tua parte. Ricorda: le scarpe di qualità sono scarpe etiche - potrebbero costare un po’ di più di quelle proposte dalla fast fashion, ma ti consentiranno di risparmiare nel lungo termine.

4. Acquista vintage - e dona

Le persone si liberano dei vestiti per ragioni diverse, non solo quando sono logori. Puoi fare veri affari nei negozi vintage e di beneficenza acquistando articoli quasi nuovi di zecca. Inoltre non gettare nella spazzatura vestiti vecchi ma ancora indossabili. Puoi venderli, donarli a negozi di beneficenza scambiarli con contanti. Dagli abiti non più indossabili, invece, può essere recuperato il materiale per realizzare tessuti nuovissimi. Abbiamo attivato un progetto “Second Chance” per le scarpe - leggi di più su questo progetto.

timberland-second-chance

5. Arrangiati e ripara

Impara alcune semplici tecniche di cucitura e rattoppo e sarai in grado di riparare la maggior parte dei piccoli strappi e danni da usura. Inoltre, se sei davvero abile, potrai tentare di riparare anche strappi e lacerazioni che inizialmente potrebbero sembrare irrecuperabili (e ricorda sempre i suggerimenti su come effettuare la pulizia riportati sopra). Metti a disposizione dei tuoi amici queste tue nuove abilità e diventerai ancora più popolare: quell’amato maglione non deve finire per forza nel cassonetto della spazzatura dei vestiti, dannazione.


6. Non comprare vestiti per capriccio

Ti capita mai di comprare qualcosa solo perché ti piace, anche se non hai niente di adatto con cui indossarlo e non ne hai davvero bisogno? La maggior parte delle volte finirà per non essere mai usato e probabilmente lo troverai qualche anno dopo abbandonato nel tuo armadio, con il prezzo ancora attaccato. Questo è l'esatto opposto di un modello di moda sostenibile. Organizza il tuo guardaroba assicurandoti di indossare tutto ciò che acquisti. Perché ricorda: un capo di abbigliamento mai indossato ha lo stesso impatto ambientale di quelli indossati.

eco-friendly-timberland

7. Tampona con la spugna

Un modo per avere un abbigliamento sostenibile è lavare i capi non troppo spesso. Nella maggior parte dei casi i lavaggi possono essere causa di un piccolo logorio di un paio di jeans o di un top, ma se la tua abilità con il misurino della lavatrice è ancora da rodare, potranno accadere guai più seri. Quindi, quando hai a che fare con un capo da lavare, domandati sempre: mi conviene buttarlo direttamente nella lavatrice o posso provare a tamponato?

Quando è ancora bagnato, prendi una spugna o un panno e aggiungi una piccola quantità di sapone o detersivo, inumidiscila e strizzala, quindi passa la spugna sopra la macchia. Dopo diverse passate, probabilmente avrai rimosso la fuoriuscita e il capo si asciugherà senza nessun evidente scolorimento. Se invece la macchia è asciutta, tamponala con acqua e lasciala a mollo per un minuto o due, quindi ripeti quanto sopra e tutto dovrebbe funzionare a meraviglia.

Molto importante: ricordati sempre di non strofinare la macchia, in quanto ciò può rimuovere le tinture dai vestiti. Stai sollevando la macchia, non spazzandola.

8. Vai con le basse temperature

Oggigiorno molti capi di abbigliamento sono piuttosto delicati, e i detersivi in polvere stanno diventando sempre più efficaci. Quindi i giorni in cui era necessario portare a ebollizione i vestiti o lavarli anche a 60 ° C sono finiti. E poiché l'acqua ha bisogno di molta energia per essere riscaldata, ogni ulteriore grado centigrado superfluo diventa un motivo in più per ridurre questo spreco. Di solito puoi impostare il lavaggio a 40 ° C o anche a 30 ° C e ottenere comunque un buon risultato Solo asciugamani, calze, biancheria intima e lenzuola devono essere lavati ad alta temperatura.

9. Usa detersivi in polvere ecologici

Mentre i grandi marchi di detergenti si stanno pian piano piegando alla pressione dell'opinione pubblica rendendo i loro prodotti meno impattanti sull'ambiente, esistono marchi più piccoli che da sempre hanno fatto di ciò la loro missione. Questi marchi etici hanno dato importanza alla realizzazione di prodotti più concentrati che portano benefici nella fase di trasporto e imballaggio. Inoltre utilizzano principi attivi e componenti più rispettosi dell'ambiente, in particolare l’acqua. Cercare e utilizzare questi marchi etici può fare la differenza riducendo l'impatto di ogni lavaggio.

10. Aspetta di avere un pieno carico

Hai mai impostato un intero ciclo di lavaggio per uno o due capi di abbigliamento? Ciò è incredibilmente dispendioso, perché utilizzerai circa la stessa quantità di acqua ed energia di un pieno carico per la maggior parte delle lavatrici. Dividi i tuoi vestiti in diversi lavaggi in base alla temperatura e al colore e lavali solo quando hai un carico completo. In questo modo risparmierai anche soldi.

La moda sostenibile inizia qui!

Come abbiamo visto, l'abbigliamento sostenibile è alla nostra portata, è sufficiente apportare alcune piccole modifiche al modo in cui acquistiamo, ci prendiamo cura e smaltiamo l'abbigliamento. Nessuna di queste correzioni richiede significativi cambiamenti delle tue abitudini, in quanto acquistano valore sommandosi. E non dimenticare che molti dei suggerimenti esposti sopra ti consentiranno di risparmiare denaro, rendendo la moda etica un’abitudine vantaggiosa per tutti. Non fare affidamento su quello che faranno altri consumatori e governi per agire. Inizia oggi e raccogli subito i benefici.